Medicina


Cosa devo fare per prevenire infarti e ictus?

Perdere peso in eccesso, che esercitano regolarmente, controllare il diabete e la pressione alta, abbassare il colesterolo cattivo LDL, e fermare il fumo di sigaretta sono passi fondamentali per evitare infarti e ictus. L'associazione tra livelli di omocisteina e aterosclerosi è generalmente più debole rispetto ai fattori di rischio noti di diabete, pressione arteriosa alta (ipertensione), colesterolo alto livello, e fumo di sigaretta.

Si raccomanda che gli adulti sani mangiare più frutta e ortaggi freschi, mangiare meno grassi saturi e colesterolo, e prendere un multivitaminico giornaliero. Un multivitaminico fornirà 400 mcg (microgrammi o uno-un millesimo di grammo)/die di acido folico, oltre alle vitamine B6, B12, e altre vitamine importanti.

Chi deve sottoporsi al test per i livelli ematici di omocisteina?

Alcuni medici schermo per elevati livelli di omocisteina nei pazienti con insorgenza precoce della formazione di coaguli di sangue, attacchi di cuore, colpi, o altri sintomi legati ad aterosclerosi, soprattutto se questi pazienti non presentano fattori di rischio tipici, come il fumo di sigarette, diabete, pressione arteriosa alta, o alti livelli di colesterolo LDL.

Attualmente, non ci sono raccomandazioni ufficiali su chi devono essere sottoposti a test per i livelli ematici di omocisteina. Prima di ulteriori dati scientifici resi disponibili dagli studi attualmente in corso, molti esperti non si consiglia un test di screening per i livelli di omocisteina nel sangue, anche in pazienti con formazione di coaguli di sangue inspiegabili. Inoltre, la raccomandazione consenso è contro di trattare elevati livelli di omocisteina con vitamine per prevenire le malattie cardiache.

Vi è inoltre alcun consenso per quanto riguarda la dose ottimale di acido folico e di altre vitamine del gruppo B per il trattamento di elevati livelli di omocisteina nel sangue. (Per esempio, trattamento di pazienti con elevati livelli di omocisteina possono richiedere dosi più elevate di acido folico e altre vitamine del gruppo B rispetto alla quantità contenuta in un multivitaminico.) Quindi, una decisione relativa prova deve essere individualizzato, previa consultazione con il medico.